La PNL (programmazione neuro linguistica) ha una stretta relazione con l’autostima.
L’autostima, infatti, è
quello stato d’animo in cui la persona, di fronte al contesto in cui deve entrare, si sente:
  • Performante;
  • Determinato;
  • Adeguato;
  • Centrato;
  • Sereno, ecc…
L’autostima si può quindi definire uno stato di alta performance, uno stato in cui la persona si sente veramente al top.
Autostima infatti significa: “stima verso la propria persona”, chi è dotato di autostima quindi si sente sicuramente al top.
Ma se abbiamo poca autostima cosa possiamo fare?
Si può aumentare la propria autostima?
SI, l’autostima si può e vorrei dire si deve aumentare, coltivare, migliorare…
Per migliorare la nostra autostima dobbiamo agire almeno su due fronti:
  • Quello dei risultati;
  • Quello delle nostre risorse personali.
I risultati si gestiscono e si raggiungono se siamo orientati all’obiettivo.
Le nostre risorse personali invece richiedono l’ausilio di strumenti per il cambiamento, e il principale strumento per agire in questa direzione è la PNL, con le sue strategie e le sue modalità applicative.
PNL e autostima, quindi, diventano un binomio che è strettamente correlato.
Andare verso l’obiettivo ci porta a concentrare le energie verso il risultato che vogliamo ottenere, in questo modo il risultato raggiunto sarà più gratificante e aiuterà ad aumentare l’autostima; l’obiettivo non deve essere confuso con un desiderio, un obiettivo se non lo si raggiunge determina sempre una perdita economica.
Per verificare se siamo davanti ad un obiettivo vero, si deve tenere presente che deve sempre avere alcune caratteristiche, in particolare deve essere:
  • Chiaro,
  • Misurabile,
  • Raggiungibile da solo,
  • Da realizzarsi in un determinato tempo,
  • Etico,
  • Sfidante e gratificante.
 Se il vostro obiettivo risponde a tutte queste caratteristiche allora siete davanti ad un vero e proprio obiettivo, non vi resta che passare all’azione, ma quando arrivate a questo punto dovete confrontarvi appunto con la vostra autostima, ecco che la PNL vi viene utile, è come avere la bombola d’aria di scorta.
Le strategie della PNL si possono raggruppare, a mio avviso, in due grandi categorie:
  • Quelle che agiscono sul cambiamento di stato;
  • Quelle che permettono di fare focus sul risultato atteso.
Tutte permettono alla persona di migliorare il proprio stato, di essere più performanti, quindi la conseguenza è che tutte aiutano ad aumentare la propria autostima.
In sintesi possiamo affermare che perseguire i propri obiettivi e usare le strategie della PNL permette di agire meglio a di avere più autostima.
Nel blog trovate una breve guida gratuita sulla PNL, scaricatela!
Scarica le nostre guide dalla sezione pubblicazioni